I ragazzi di sessant'anni » Le Vostre Storie » Ansie da prestazione

Ansie da prestazione

Mia moglie è una patita del ballo. Da anni una sera alla settimana frequenta un maestro e un gruppo di aspiranti ballerini, cimentandosi nelle danze più varie. Di fronte ai suoi inviti ad accompagnarla ho sempre fatto resistenza, finché un paio di mesi fa ho capitolato e mi sono presentato in pista cercando di ricordare i movimenti di quando da ragazzo andavo in balera. Era il momento del boogie-woogie. Faticosissimo ! oltre che difficile. Vale come dieci sessioni di palestra ! Comunque mi sono divertito e così sono ritornato. Settimana scorsa il maestro ha fatto le coppie della serata e io, 58enne, mi sono ritrovato con una ragazza di poco più di vent’anni che avevo già notato perché scatenata. Che dire ? Ce l’ho messa tutta, giravo vorticosamente, le gambe saltellavano, ero concentratissimo, e dopo dieci minuti così, mentre ormai ero in un lago di sudore e senza fiato, la fanciulla mi fa: “perché andiamo così al rallentatore?”. E allora io, punto sul vivo, ho provato ad accelerare ancora di più, ma dovevo avere un’espressione sofferente perché la sciagurata a quel punto mi ha detto: “forse è meglio se ci fermiamo”. E poi dicono le ansie da prestazione…

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>