Dopo trent’anni

Scrive Vittoria: “Ci siamo ritrovati dopo trent’anni: eravamo amici e ragazzi un po’ timidi; ora lui è diventato un uomo vero, ma purtroppo sposato e deciso a mantenere saldo il suo matrimonio, nonostante la moglie sia diventata una sorella per lui.

Io sono sola e constato che c’è in lui un affetto sincero. Viviamo a 30 km di distanza, ci sentiamo ogni giorno al telefono e ci vediamo una sola volta alla settimana per due ore. Abbracciarci e baciarci e anche qualcosa in più è bellissimo per entrambi, ma io, sola per il resto del tempo, soffro e vivo nell’incertezza e nel timore che una fine prossima di tutto cio’ mi possa fare molto male. Che fare? Non ho mai capito prima d’ora un rapporto con un uomo sposato. Eppure ad entrambi un rapporto cosi sincero ed appagante anche nel dialogo non era mai capitato. Vorrei opinioni sincere da persone sensibili.”   In foto: Renoir, “Gli amanti”, 1875

    4 Comments

  1. maria colombo
    2013/12/16 at 12:15

    ahiahi ahi….VITTORIA…bellissimo ritrovarsi dopo tanti anni…ma MOLTO RISCHIOSO. Sei forte abbastanza? sei pronta a gioire e a soffrire? Non scivolare nella quotidianità di….una volta alla settimana. Prendi tutto ciò che ti fa star bene ma non investire il tuo cuore in un amore a tempo. Ti auguro ..buoni giorni. M.

    Rispondi
  2. doriana
    2013/12/16 at 20:47

    Vivi fino in fondo questa storia. Forse soffrirai, ma avrai dei bei ricordi. Se non la vivi, soffri senza ricordi. meglio rimorsi che rimpianti.Eppoi, nessuno conosce il futuro… In bocca al lupo

    Rispondi
  3. Nicole
    2014/02/13 at 15:28

    Vivo una storia come la tua, soffrirai ma…vivrai, lo so per certo. Vorrei anch’io condividere con te gioie e dolori di una simile passione con te, se vuoi contattami su enauxnicole@gmail.com. Ricorda: meglio soffrire che riporre il cuore in un cassetto…e sentirsi donna e desiderata a 60 anni è una sensazione che da le ali!

    Rispondi
  4. Alfonso
    2014/02/15 at 18:42

    Cara Vittoria
    la vita ti ha regalato da adulta, e non accade tutti i giorni, una situazione gioiosa. Perché ti poni tante domande. Assapora ciò che hai e gioisci senza porti altre domande sul futuro ripetendo gli errori che molti di noi hanno commesso cercando di pianificare ciò che non va pianificato. Si felice. Alfonso

    Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>