Appassire con stile

Una riflessione e una bella metafora inviata da Silvia Ghidinelli:  “Osservo il fiore di magnolia che mio genero mi ha raccolto dal loro bell’albero e che ho messo nell’acqua in un vaso, solo ieri. Era bella, turgida, gonfia, di un raffinatissimo bianco avorio e profumatissima.

Oggi  i suoi petali sono striati di un bel color tabacco, sempre eretta e sempre profumatissima. E’ bellissima, ma nella mia mente la ricordo bianca e innocente e quella di oggi  mi pare brutta, perché la mia mente la paragona a quella del giorno prima…. Voglio invece apprezzare la bellezza della magnolia di oggi, senza pensare a com’era….

E mi pare che sia così pure  per l’invecchiamento: è il pensiero di come eravamo fisicamente che ci fa sentire spesso inadeguati, da noi stessi e dagli altri. Invece sono belli i senior con le loro rughe, i capelli sale e pepe, con la loro forza interiore, così come la magnolia conserva intatto tutto il suo inebriante profumo. E ringrazio questo blog che ci aiuta ad essere consapevoli di apprezzare il nostro stato di “ ragazzi di sessant’anni” e oltre.”

    2 Comments

  1. maria colombo
    2014/08/01 at 20:59

    Mi piace molto questa capacità di Silvia di vedere della bellezza nello…sfiorire.E’ ciò che anch’io vede quando mi osservo allo specchio.Grazi Silvia,mi sento meno sola e più serena.

    Rispondi
  2. annapaola
    2015/02/09 at 18:00

    difronte a tutta questa poesia e, pardon, retorica, mi sento veramente indegna di “frequentare” questo blog…Ma sono sola ad essere incavolata per i segni che il tempo lascia anche sul fisico? Concordo che la cosa non cambia la situazione ma non posso nemmeno dire che vorrei non fosse così? Posso dire che vorrei appassire senza avvizzire, per me sarebbe ancora più dignitoso… chiedo venia…

    Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>