Alice si meraviglia

Scrive Ilaria: Sono una donna di 64 anni. Ho dedicato la mia vita all’insegnamento e allo studio, all’approfondimento di tante problematiche che via via si presentavano sul mio percorso. Ho amato alcuni uomini, ma per un motivo o l’altro alla fine ci si allontanava. Lo ammetto, dopo poche storie fallimentari giovanili, non mi sono più impegnata tanto.
les_amoureux_sur_bancDa un anno sono in pensione e mi occupo a tempo pieno dei miei genitori molto anziani e bisognosi di assistenza.
Essendo abbastanza sola e costretta in casa, ho cominciato a iscrivermi a qualche socialnetwork.
Ho conosciuto un uomo che mi ha conquistato al telefono e con mail dolci ed appassionate. Il giorno in cui dovevamo conoscerci, la mattina mi rivela nella mail che aveva sognato che mi perdeva, mi allontanavo come la sua adolescenza. Ci siamo conosciuti. Ci siamo piaciuti. O meglio lui a me è piaciuto fisicamente. Dopo però son finite le lettere appassionate. Al secondo incontro ho capito di trovarmi di fronte ad un narcisista (mi è sempre interessata la psicologia). Ora mi sembra di essere tornata agli amori tormentati di gioventù. Da una parte vorrei interrompere la relazione perché temo che mi farà soffrire, dall’altra penso che sono abbastanza matura (e vaccinata) per accoglierlo anche se ad intermittenza.    Cosa voglio? Un futuro da condividere.

    2 Comments

  1. 2015/02/16 at 19:43

    Anch’io ho incontrato un uomo come te. Non ho avuto tempo di riflettere. Si è rotto una gamba e per non lasciarlo solo è venuto a vivere con me e da lì siamo ancora insieme.
    Se dicessi che è facile vivere insieme dopo anni da sole mentirei e per questo vorrei dirti: lascialo e cerca ancora.
    Poi rifletto sulla nostra età. Su come siamo diventati tutti negli anni e noi come loro non siamo più gli stessi. Ci portiamo dentro la vita passata più nel male che nel bene.
    E’ importante amare di nuovo e pienamente, ma chinarci anche davanti a chi non ci farà felice non va bene, d’altronde… Mah.
    A una certa età poi… secondo me…l’uomo è molto più narcisista della donna. La loro “potenza” deve essere espressa in molti modi. E noi forse simo arrivate alla saggezza che ci dice che possiamo essere affascinanti così come siamo.
    Non per altro a 60 anni vanno con le più giovani salvo poi cercare noi più “calme” e meno esigenti. Forse.
    Resta il problema che noi e loro non vogliamo più soffrire. E qui casca l’asino perchè se ci rimettiamo in gioco, in quel gioco c’è da mettere in conto la sofferenza.
    Ieri ho visto un bel film ” Tutto può succedere” e ogni volta che lo rivedo in TV mi fa capire che non è facile per nessuno. Nè scegliere cosa fare…. se amare un uomo o restare sole.
    Se accettarlo così com’è perchè una cosa la sappiamo: nessuno cambia.
    Loro non cambieranno mai…. è tipico dell’uomo. E forse nemmeno noi anche se siamo più “malleabili”.
    So che non ti aiuto perchè a volte sono confusa anch’io… ma parlarne fa bene.
    Fammi sapere come è andata.
    Un caro saluto.

    Rispondi
    • ilaria
      2015/02/17 at 23:21

      Grazie Pinuccia per il tuo contributo. Mi fa piacere conoscere la tua esperienza. Hai ragione, qualsiasi decisione prendiamo ha le sue conseguenze, nessuno sa prima quanto possano essere positive o negative. Io al momento non ho fatto alcun passo avanti, io presa dai miei problemi e lui con i suoi. Siamo in una fase di stallo e il peggio è che così a distanza è difficile condividere. Io che riesco a comunicare ed essere empatica con le persone in genere, non riesco a comunicare con chi veramente mi interessa. Ti ringrazio per avermi dato l’opportunità di questo sfogo. Ti saluto e ti auguro di costruire una buona relazione. Ciao

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>