I ragazzi di sessant'anni » Le Vostre Storie » La solitudine è una sconfitta

La solitudine è una sconfitta

Ho trascorso la mia vita tra i giovani. Insegnare non è solo trasmettere conoscenze e cultura, è anche un percorso che si compie con le generazioni che via via si susseguono e ti modificano nel tempo. Si cresce con loro. Ho conciliato famiglia e lavoro ….poi come sempre accade la vita sceglie per te.

fiori lillaIn un sol colpo mi son ritrovata : pensionata (dopo 43 anni di servizio) nonna (i miei due figli hanno messo su famiglia ) e la cosa più tragica improvvisamente ho perso il compagno e sostegno di una vita. Cosi mi ritrovo sola a 70 anni ma con un grande desiderio di non arrendermi ancora alla solitudine.

Sono italiana ma vivo a Innsbruck, Vorrei conoscere amiche o amici con cui poter condividere interessi comuni. Non so coma funziona questo sito. Aspetto proposte e suggerimenti. Un saluto Maria Luisa

    18 Comments

  1. sandra
    2016/07/08 at 17:17

    Cara Maria Luisa, ti capisco perfettamente. Io ho 58 anni, ancora lavoro ma i miei due magnifici figli sono andati a fare la loro vita e io mi ritrovo sola, solissima… il giovedì comincio a tremare pensando al fine settimana. Se poi il mese ha qualche festività aggiuntiva, va ancora peggio. Sono d’accordo con te, non bisogna arrendersi ma… non ci sono molte alternative. Oggi ho scoperto questo blog. Spero mi aiuti. Ciao, Sandra

    Rispondi
    • maria luisa
      2016/10/23 at 19:57

      Cara Sandra , ho letto con ritardo e per puro caso la tua risposta alla mia storia….la solitudine e’ una sconfitta. Mi farebbe piacere sentirci anche solo per mail …..spesso mi reco in italia , vado a trovare il mio secondogenito , vive a napoli e da poco ha avuto la seconda bimba….sono quindi una nonna orgogliosa dei miei 5 meravigliosi nipotini Letizia 7 anni Alessia 5, Miriam 4, mario 2 e la piccola Manuela 2 mesi. Ma tutto questo amore che ricevo e che ricambio non mi riempie il cuore. La perdita di mio marito, l’unico e solo sostegno e compagno della mia vita non può essere sostituito da niente e nessuno….ma almeno ci si può confrontare , parlare, capirsi perche’ le nostre vite hanno in comune con i nostri coetanei tanto passato…….. se credi che ne valga la pena ci possiamo sentire. Il mio indirizzo mail e’ mariabatoli@hotmail.com. Ti auguro una buona serata Maria Luisa

  2. Andrea
    2016/07/12 at 3:08

    Dopo una relazione di quasi 10 anni, mi trovo a quasi 50 anni, solo , e ho le stesse vostre paure…pochi amici quasi tutti sposati…ormai ho perso le speranze di trovare una donna…spero di avere qualche consiglio da questo blog..sono a pezzi..

    Rispondi
    • Maurizia Farinelli
      2016/07/25 at 19:58

      Che bello aver scoperto oggi questo blog!!!! Dopo tanti anni di attività ed un matrimonio andato in fumo, mi trovo sola col mio cane. Mio figlio ormai ha la sua vita, ma nonostante sia una donna molto attiva ho bisogno di comunicare con miei coetanei, che come me, vivono la terza età in solitudine…Spero di fare amicizie trovare amiche ed amici con interessi in comune !! Ciao a tutti Maurizia

    • Maria
      2016/08/14 at 18:07

      Sono momenti di disorientamento, si ha paura del nuovo,di cambiare stile di vita e abitudini.Però sono anche passaggi importanti per diventare grandi. Si è costretti a guardarsi allo specchio e cosa vediamo? che non ci siamo voluti bene,che abbiamo perso tempo aggrappandoci a qualcuno dipendenti come ragazzini? Come voi a 68 anni sola .I primi tempi non riuscivo a stare in casa i miei passi rimbombavano, il silenzio mi schiacciava. Al mattino mi mettevo in ordine e scendevo al bar a fare colazione ,e lo stesso facevo per la cena in una trattoria economica (ho fatto un abbonamento conveniente) La prima volta seduta al tavolino da sola..che inbarazzo. Il cameriere cercava di mettermi vicino ad altre persone. Gentile. Mi sono iscritta in palestra e curo la cucina anche se sono sola apparecchio la tavola per me. Ora sto bene anche se sono sola e dico beata solitudine. Mi ha aiutato molto anche l’università della 3 etò . Ci vuole un po’ d’altra parte che fare? è andata così. Non vale la pena perdere minuti preziosi che non torneranno con tristezze e pianti. Si è chiusa una fase e se ne apre un’altra. Speriamo in bene. Vi abbraccio

  3. Anna
    2016/07/20 at 22:18

    Anche io mi trovo a 58 anni vedova e sola, con le figlie grandi. La solitudine è veramente una “brutta bestia” e sembra difficilissimo ricominciare, aprirsi agli altri dopo una vita insieme con mio marito; non so neanche da dove cominciare, ma so che non posso mollare, perchè non è giusto. Torno spesso a leggere le storie di questo blog, perchè mi fanno compagnia e spero possano anche darmi qualche idea per abbattere i muri che sento intorno a me. Saluti e buona vita a tutti

    Rispondi
    • agata
      2016/08/02 at 15:23

      ciao,sono agata da palermo….ho letto il tuo commento casualmente e mi sono rivista in te…..cioè vedova,cn un figlio sposato e……sola purtroppo……tu di dove sei? se ti va ci sentiamo con mail?

  4. maria
    2016/08/08 at 20:58

    Non diversa la mia storia della vostra Sono andata in crisi da circa 1 anno . Nipoti ne avevo 5 e ho saputo nasceva il 6 . Abitiamo tutti insieme in una bella casa di campagna in appartamenti separati e tutto fa capo a me e a mio marito. Lui è molto diversi da me . Non drammatizza mai mentre io da sempre faccio un problema di ogni cosa mentre so reagie bene a nproblemi gravi di salute che circondano alcuni miei famigliari.
    Mi manca un lavoro : ero insegnante. Chissa’cosa darei per alzarmi alla mattina e avere un impegno fisso.!
    Il tempo mi sembra fuori . Forse non capirete ma mi sento molto
    Sto cercando una strada per rimettermi in cammino ma ho paura di non trovare lo spirito vitale per andare avanti con uno scopo.Non voglio solo sopravvivere

    Rispondi
  5. vanna
    2016/08/14 at 0:19

    Ciao sono Vanna…ho 63 anni e come voi sono sempre sola …in pensione due figli grandi con le loro famiglie che ogni tanto mi fanno visita…tutto qui…cerco sempre di dedicarmi a qualcosa che mi piace ma mi manca tanto parlare con qualcuno e anche avere qualche amica che é molto difficile trovare sono tutte impregnate e giâ con una vita sociale appagante…allora alla sera parlor col mio cagnolino e gli racconto come mi piacerebbe andare al mare oggi che é il 13 agosto….ma da sola non ci riesco….Mi sento tanto giú e sono tanti anni che sono sola…ma ora sento di piu il peso della solitudine….Spero tanto che qualcuno mi legga grazie di cuore

    Rispondi
    • 2016/11/04 at 19:02

      Ciao Vanna, ho letto solo ora la tua storia. Mi rispecchio in tutto quello che hai scritto e anche per me la solitudine è diventata insostenibile. Ho 65 anni, sola da tanto tempo, due figli grandi e un cagnolino che mi fa tanta compagnia. Mi piacerebbe poter comunicare con te, se vuoi questa è la mia mail pizzyblue@gmail.com. Un caro saluto

  6. Antonia
    2016/08/24 at 14:02

    Le nostre storie sono tutte simili, diverse le reazioni. Io odio la mia solitudine e, nel contempo, me la godo tutta. Faccio quello che voglio, fine settimana in agriturismo, escursioni, spettacoli, quasi sempre da sola. È raro, infatti, che trovi qualcuno che la pensi come me. Ho sempre casa mia aperta a chiunque, mi sono anche iscritta ad un sito che dà ospitalità gratis ai viaggiatori, in cambio della stessa cosa se mi muovo io. Pare che siano prevalentemente giovani, ma c’è anche gente della nostra età. E allora vi dico. Invece di lamentarci e temere l’ignoto, sfruttiamo le opportunità che questo sito può darcii (e la vita in generale). Conosciamoci, telefoniamoci. Venitemi a trovare. Vivo in una città famosa. Un bel fine settimana di donne che parlano di se. E poi ci sarà un’altra amica, e poi una gita, e poi, piano piano, la vita si addolcirà. Vi aspetto e non scherzo. Ps. Non sono un’assassina, una ladra, una maniaca, ma una donna separata con un figlio che vive lontano.

    Rispondi
    • Loredana
      2016/11/02 at 22:45

      Ciao Antonia,
      Casualmente sono finita in questo sito e leggendo la tua storia…..mi ci sono ritrovata appieno!!!
      Sono sorpresa nel leggere quante persone vivono in solitudine e la subiscono….
      Ho 50 anni, sono sola con una figlia di 23 anni che vive in un’altra città.
      Ho voluto una casa grande per ricevere gli amici, ma mi trovo a condividerla quasi sempre da sola…. Di idee ne ho tante, ma ne realizzo poche ….
      Un caro saluto e se hai voglia di confrontarti scrivimi via mail

    • alessandra
      2017/04/08 at 10:18

      Ciao sono Alessandra una vera ragazza di 60 anni.. degli anni ’60….anche io ex professoressa……. la cosa più brutta non è vivere da soli ma sapere che non c’è nessuno che ti vuole bene….. io ..sono solissima… senza figli e senza famiglia di nessun genere… adesso arriverà Pasqua e io non ho proprio nessun posto dove andare….. L affetto tra persone si costruisce con pazienza..impegno e tanta condivisione solidale della vita…… sia che si tratti di un’amicizia che d’amore….. e sono pronta a ricominciare soltanto che mi sembra che in realtà non ci sia davvero voglia di volersi bene….
      Mi piacerebbe vederci e scambiare ospitalita…. a roma o altrove….scrivimi a retecultura@gmail.com
      ….. anche solo per vedere la tv insieme la sera.

      ….. e potessi dare la buonanotte…..

  7. margherita
    2016/10/20 at 15:06

    Quello di unirsi, fare gruppo e non solo per pizze o viaggi ma anche nella vita, formare piccole o grandi comunità significa migliorare la qualità della vita, la sicurezza, la socialità, l’auto-aiuto, no essere mai soli …. forza consorziamoci!!
    P.S. avete fatto caso che hanno risposto solo donne?

    Rispondi
    • Marco
      2016/10/24 at 21:24

      No, ci siamo anche noi! Forse abbiamo paura di mostrare le nostre debolezze e non ci rendiamo conto che invece è segno di forza non averne timore, La solitudine ci spaventa, eccome! Naturalmente parlo per me, uomo di 60 anni separato con figli grandi. Grazie per le vostre dimostrazioni di coraggio. Noi uomini abbiamo tanto da imparare da voi Donne, che siete sempre e comunque più forti di noi. Un abbraccio, Marco

  8. Loredana
    2016/11/07 at 6:54

    Sono capitata su questo sito per caso e mi sono ritrovata in tante storie lette. Anche io sono finita nella morsa della pigra solitudine.
    Avrei voglia di scambiare qualche opinione con voi.
    La mia mail è Lorygiulia@ libero.it

    Rispondi
  9. lucia
    2017/04/17 at 17:58

    Ciao anch’io sono capitata qui per caso mi riconosco in ciascuno/a di voi sono sola ho 58 anni vivo sola non ho figli né marito ne fratelli né sorelle ,ho perso mia madre molto anziana da qualche mese , ho un cagnolino l’unica soddisfazione della mia vita assieme al lavoro..Ho una storia sentimentale insoddisfaciente , un uomo insensibile ..mi dedica pochissimo tempo ..sono stanca !! vorrei ampliare le mie amicizie sono disponibile anche al telefono chat mail anche a viaggiare mi piacerebbe condividere queste emozioni con donne che siano nella mia situazione e mi pare che siamo in tante ! a presto !un abbraccio !

    Rispondi
  10. Lory
    2017/06/02 at 13:40

    Ciao a tutti non so se sono ancora in tempo dato che sono commenti in gran parte dell’anno scorso. Anch’io sono sola e vivo col mio cagnolino la mia unica gioia. Ho poche amicizie perché le vicissitudini della vita mi hanno portato ad essere sempre disponibile per la famiglia….. ora sia l marito che i figli se ne sono andati e fanno la loro vita…. i genitori non ci sono più il lavoro non c’è più che mi rimane? Non vorrei arrendermi e sto cercando persone come me per scambiare anche solo un “buona notte”. Spero di avere risposte. Loretta

    Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>