Relazioni familiari – Buone pratiche

Le buone pratiche sono presentate secondo un ordine che riproduce la frequenza di risposta ottenuta nella prima parte dell’indagine: all’inizio dell’elenco quindi puoi leggere le pratiche con maggior frequenza, in fondo le pratiche segnalate con minor frequenza.  Dopo aver cliccato su “sono d’accordo” o su “sono in disaccordo” comparirà un numero che indica le risposte ricevute on line in questa seconda parte dell’indagine.

I comportamenti, le abitudini, le regole e i pensieri che nell’esperienza dei senior “funzionano” positivamente e si rivelano efficaci riguardo alle relazioni con i familiari sono:

Vuoi partecipare? leggi le istruzioni

  1. curare il rapporto con i familiari e con i parenti stretti (ad esempio: tenere unita la famiglia, affrontare le difficoltà insieme ai familiari, essere solidali coi parenti, trasmettere il senso di appartenenza alla famiglia, frequentare spesso i parenti, evitare attriti e mantenere tranquillità di rapporti, vivere circondato dall’effetto dei propri cari, ecc)

    amministratore -
    31 gennaio 2013 alle 23:50
    Sono in disaccordo
  2. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  3. godersi i nipoti (ad esempio: tenerli quando sono piccoli per qualche mezza giornata, farli venire a pranzo da soli quando crescono, essere per loro una presenza concreta, coltivare nel tempo i legami con i nipoti, ecc)

    amministratore -
    31 gennaio 2013 alle 23:51
    Sono in disaccordo
  4. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  5. mantenere un rapporto forte con i figli grandi (ad esempio: continuare ad essere per loro un punto di riferimento, curare il buon rapporto con i figli, continuare ad avere rapporti intensi e stimolanti , dedicare tempo ai figli anche se sono grandi, sentirsi regolarmente anche se andati via da casa, ecc)

    amministratore -
    31 gennaio 2013 alle 23:51
    Sono in disaccordo
  6. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  7. curare la qualità del rapporto con il partner (ad esempio: curare che il rapporto con il partner rimanga buono, condividere esperienze e farsi compagnia, dedicare al coniuge più tempo che in passato, fare cose insieme, costruire ancora qualcosa insieme, continuare a condividere interessi e passioni, ecc)

    amministratore -
    31 gennaio 2013 alle 23:51
    Sono in disaccordo
  8. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  9. mantenere o recuperare i rapporti con i fratelli e le sorelle (ad esempio: frequentarli regolarmente, assisterli in caso di bisogno, mantenere la comunicazione anche se si vive lontani, ecc)

    amministratore -
    31 gennaio 2013 alle 23:52
    Sono in disaccordo
  10. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
    • mantenere o recuperare i rapporti con i fratelli e le sorelle (ad esempio: frequentarli regolarmente, assisterli in caso di bisogno, mantenere la comunicazione anche se si vive lontani, ecc)
      Questi rapporti sono più facili quando si vive nella stessa città o comunque abbastanza vicini, diventano più difficili e si limitano alle grandi occasioni (anniversari importanti, matrimoni dei nipoti, lutti, ecc..) quando si vive lontani e si diventa via via più vecchi. In questi casi si sopperisce con lunghe telefonate e con altri mezzi di comunicazione: email, skype, FB, ecc.

      Renzina Iorio -
      10 febbraio 2013 alle 11:57
      Sono in disaccordo
    • Modifica il testo

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Chiudi
  11. essere a disposizione dei genitori anziani bisognosi di assistenza

    amministratore -
    31 gennaio 2013 alle 23:52
    Sono in disaccordo
  12. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  13. fare in modo che figli grandi e genitori anziani abitino vicino

    amministratore -
    31 gennaio 2013 alle 23:53
    Sono in disaccordo
  14. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
    • fare in modo che figli grandi e genitori anziani abitino vicino
      Vicini ma non sempre attaccati, e comunque evitare di creare problemi ai figli che hanno comunque mille impegni a loro volta per i figli piccoli o adolescenti oltre che per il lavoro.

      Renzina Iorio -
      10 febbraio 2013 alle 12:00
      Sono in disaccordo
    • Modifica il testo

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Chiudi
  15. avviare nuovi rapporti di coppia, eventualmente continuando a vivere in abitazioni separate

    amministratore -
    31 gennaio 2013 alle 23:53
    Sono in disaccordo
  16. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  17. separarsi anche da senior quando il matrimonio non ha più senso

    amministratore -
    31 gennaio 2013 alle 23:53
    Sono in disaccordo
  18. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
    • separarsi anche da senior quando il matrimonio non ha più senso
      È triste se si è arrivati agli anta avanzati e non ci dobbiamo dire più niente, anche litigare è dialogo.
      Se non c’è stato un luogo che ci ha visto dialogare non parlare il matrimonio non ha mai avuto un senso…

      Franca -
      06 marzo 2013 alle 21:38
      Sono in disaccordo
    • Modifica il testo

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Chiudi
  19. continuare o trovare una nuova attività lavorativa possibilmente renumerata anche in quantità minore per aumentare la propria autostima e sentirsi integrati nella formazione del benessere sociale.

    maira -
    10 febbraio 2013 alle 9:37
    Sono in disaccordo
  20. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  21. Come sempre, mi sembra soprattutto una questione di buon senso! tutte le “buone pratiche” indicate sono quelle che consentono il massimo della serenità e felicità possibile; ho espresso parere negativo solo sul fare abitare vicino nonni e nipoti perché, anche se rappresenterebbe una situazione ideale, nella realtà è una cosa che noi raramente possiamo decidere.

    maria minozzi -
    10 febbraio 2013 alle 9:47
    Sono in disaccordo
  22. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  23. sono vedova, sola, con un figlio maschio sposato, senza nipoti, viene a trovarmi una volta a settimana, la domenica, e sento molto la mancanza di una famiglia.

    Silvana -
    10 febbraio 2013 alle 10:07
    Sono in disaccordo
  24. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
    • sono vedova, sola, con un figlio maschio sposato, senza nipoti, viene a trovarmi una volta a settimana, la domenica, e sento molto la mancanza di una famiglia.
      Anch’io vivo sola, divorziata da tanti anni. Ho due figli che hanno la loro vita, giustamente. Sono andata da poco in pensione, sono stata malata, ho perso la mia anziana madre, ho un padre invalido in casa di riposo. Mi occupo dei nipotini quando mia figlia me lo chiede, ma mi sento terribilmente sola. Mi manca una “famiglia” con cui condividere le domeniche, le cene insieme… la solitudine mi sta distruggendo. Chiedo consigli. (Sto già frequentando una psicologa, ma ho bisogno di qualcosa di concreto, come per esempio il modo per andare a vivere in una comunità). Grazie1

      ornella -
      28 maggio 2018 alle 13:55
      Sono in disaccordo
    • Modifica il testo

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Chiudi
  25. sarebbe una soluzione buona riuscire ad avere questi comportamenti solo che in pratica è abbastanza difficile, perchè questo modo di vivere comporta dei cambi di abitudini che non tutti sono disposti a fare. E’ gia buono però tentare di fare qualche cosa per mantanere questi rapporti in modo ottimale, senza essere forzati a cambiare abitudini, specialmente per gli anziani.

    alida -
    10 febbraio 2013 alle 10:39
    Sono in disaccordo
  26. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  27. Regole dettate dal buon senso.

    Carlo -
    10 febbraio 2013 alle 11:34
    Sono in disaccordo
  28. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  29. Bravi!!!!! Bella iniziativa

    Adele Del Monaco -
    10 febbraio 2013 alle 12:31
    Sono in disaccordo
  30. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  31. su tanti punti sono daccordo anche se cè qualche punto per forsa maggiore non si possono fare. cari saluti ..Giuseppina

    giuseppina -
    10 febbraio 2013 alle 12:43
    Sono in disaccordo
  32. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  33. Non chiudersi nel bozzolo della famiglia, ma conoscere nuova gente, anche per evitare delusioni da parte di parenti e familiari che, impegnati con il lavoro o con i figli ti sfruttano senza nemmeno rendersene conto.

    Agnese -
    10 febbraio 2013 alle 15:00
    Sono in disaccordo
  34. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  35. Mi sembra una buona iniziativa, una bella idea.

    Adelina -
    11 febbraio 2013 alle 10:54
    Sono in disaccordo
  36. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  37. Amare il luogo dove si abita e accettarne la mentalità ….

    Silvia -
    28 febbraio 2013 alle 19:13
    Sono in disaccordo
  38. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  39. incrediile! Questa volta ho messo quasi tutti ‘sono d’accordo’!! Anche se avrei aggiunto puntini di sospensione… perchè idealmente, fosse davvero possibile e facile avere intorno a se’ serenità, affettività sincera, spirito ‘mutualistico’ di aiuto e solidarietà reciproca, allora investirci energie e fiducia sarebbe la giusta decisione. Ma già durante l’arco della vita si è spesso dovuto ‘ingoiare rospi’ perchè i cuginetti potessero giocare insieme, la suocera fosse perlomeno tollerata, etc… Ma se si arriva agli anni in cui si sente di meritarsi qualcosa di vero e non c’è più tempo per l’ipocrisia o il perbenismo, ma solo affetti sinceri e scambio di sola energia positiva, allora direi ‘al diavolo i parenti!’ Meglio quei pochi veri amici, sorelle e fratelli non di sangue e amori veri che possono ancora nascere e crescere..

    Patrizia -
    16 luglio 2013 alle 9:46
    Sono in disaccordo
  40. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  41. Proporsi ai familiari come aiuto materiale e quando occorra anche umano

    Paolo -
    12 febbraio 2015 alle 9:56
    Sono in disaccordo
  42. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  43. I miei due figli lavorano e vivono all estero (in due Paesi diversi). E stata molto dura da accettare di vederli solo qualche giorno l anno. Ma loro si trovano bene e io penso che l amore che ci unisce sopravvivera alla lontananza. Poi penso che andandosene essi mi abbiano restituito il mio tempo che posso riempire con gli interessi accantonati per tanti anni.

    Simonetta -
    06 marzo 2015 alle 20:21
    Sono in disaccordo
  44. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  45. Buona pratica è…non giudicare e non dedicarsi al pettegolezzo

    Monica -
    29 marzo 2016 alle 0:11
    Sono in disaccordo
  46. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  47. rafforzare l’intesa familiare con figli e coniuge ma non farsi schiavizzare da ciò,programmare invece bei viaggi che non si sono fatti in gioventù per i troppi impegni e anche per motivi economici .rosa

    rosa -
    28 aprile 2016 alle 13:34
    Sono in disaccordo
  48. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  49. Sento molto vicine alla mia sensibilità e ai miei pensieri le riflessioni esposte riguardo i vari aspetti del vivere ” over-60 ” . Pur non avendo vissuto personalmente alcune delle esperienze trattate , apprezzo la specificità e le sfumature che sono state descritte dalle persone che si sono un po’ raccontate . Sono interessata a seguire e ad approfondire gli argomenti proposti da questo sito .

    Cinzia Vezzali -
    11 maggio 2016 alle 19:10
    Sono in disaccordo
  50. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  51. Una pratica che mi sembra importante è quella di coltivare almeno un interesse ” vero “,
    ovvero l’incanalare le proprie energie nel fare qualcosa in cui ci identifichiamo e che ci rigeneri , un po’ come fanno i bambini quando giocano .

    Cinzia Vezzali -
    11 maggio 2016 alle 19:15
    Sono in disaccordo
  52. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  53. Parenti, come tutte le relazioni bisogna essere in due . Quando si creano distanze e obblighi meglio lasciar perdere . Tutto funziona fino a che non subentrano interessi economici quella è la prova del nove.

    Maria -
    14 agosto 2016 alle 19:12
    Sono in disaccordo
  54. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi
  55. Ho 70 anni una vita di tanto lavoro autonomo, tante soddisfazioni, ora i figli proseguono la mia attivita, i nipotini sono cresciuti non hanno più bisogno della nonna che comunque da dato sempre tanto e troppo Ora la nonna si sente sola, le amiche sono degli “zombi” nessun interesse. La nonna vorrebbe andare a teatro, cinema e perchè no qualche volta a ballare, tanta voglia di uscire ma da sola non se la sente…risultato la sera alle 20 è sotto le coperte.
    Chi mi insegna a creare un gruppo via internet per vedere di riuscire a organizzare un gruppo con il solo scopo di fare cose insieme? Non so se si chiama gruppo o blog ma non so come fare..Help

    fausta -
    29 gennaio 2017 alle 20:12
    Sono in disaccordo
  56. Modifica il testo

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiudi

Aggiungi una pratica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*